Home » Dalle Comunità » Kosice » 8 MAGGIO 2018, DEDICAZIONE DELLA CHIESA DI SANTA RITA, A KOŠICE

8 MAGGIO 2018, DEDICAZIONE DELLA CHIESA DI SANTA RITA, A KOŠICE

di OSA Italia | 13 maggio 2018

Sorge in Slovacchia la prima chiesa dedicata a Santa Rita. In un’atmosfera di grande gioia si è svolta la celebrazione di Dedicazione, presieduta dal Vescovo Ausiliare della Diocesi di Košice, Mons. Marek Forgač.

Ricca di simboli e significati la liturgia eucaristica:

  • la reposizione nella mensa delle reliquie di Sant’Andrea Apostolo (Patrono della Diocesi di Košice) e del papa Damaso I;
  • l’unzione con il crisma dell’altare, simbolo di Cristo, colui che, prima di ogni altro, è “l’Unto”;
  • l’infusione dell’incenso fatto bruciare sulla mensa per indicare che il sacrificio di Cristo, lì perpetuato, ascende a Dio come dolce profumo;
  • la copertura dell’altare, mensa del sacrificio eucaristico e mensa del Signore, allestito come banchetto e adornato a festa, attorno al quale sacerdoti e fedeli celebrano il memoriale della morte e risurrezione di Cristo e prendono parte alla sua cena. Presso questa mensa del Signore il popolo di Dio si incontrerà per alimentarsi del cibo eucaristico, corpo e sangue di Cristo sacrificato;
  • l’accensione dei ceri e delle luci della chiesa, ci ricorda che Cristo è luce del mondo e che il suo chiarore risplende nella Chiesa attraverso l’intera umanità;
  • l’unzione delle pareti della chiesa, segno che essa è consegnata interamente e perennemente al culto cristiano. Stando alla tradizione liturgica, si fanno dodici unzioni a simboleggiare che la chiesa è un’immagine viva della città santa di Gerusalemme.

Alla festa della Dedicazione hanno partecipato numerosi sacerdoti e consacrati, rappresentanti delle istituzioni, delle ditte che hanno lavorato per la costruzione della chiesa e tanti fedeli. Erano anche presenti gli “storici” confratelli fondatori della Comunità agostiniana slovacca, P. Angelo Lemme e P. Pavol Benedik, e poi P. Luis Marin de San Martin, in rappresentanza del Priore Generale, la Priora del Monastero di Cascia, Madre Maria Rosa Bernardini, il Priore Provinciale della Provincia Agostiniana d’Italia, P. Luciano De Michieli, e altri Agostiniani provenienti dall’Italia, dall’Abazia di Brno e dalla Polonia.